Matteo Renzi: De Benedetti lo vota, Scalfari no

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Novembre 2013 10:48 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2013 10:48
Matteo Renzi: De Benedetti lo vota, Scalfari no

Matteo Renzi: De Benedetti lo vota, Scalfari no

ROMA – Matteo Renzi: De Benedetti lo vota, Scalfari no. Al netto delle predilezioni personali, è significativa la “spaccatura” del quotidiano La Repubblica sul nome di Matteo Renzi, candidato a tutto: l’editore Carlo De Benedetti voterà per lui alle primarie, come ha rivelato oggi in un’intervista al Corriere della Sera, il fondatore Eugenio Scalfari no, non si fida della su a proposta politica.

Sui motivi di questa scelta, De Benedetti spiega:  “Innanzitutto per l’età, lo devo dire francamente. Perché io penso che sia necessario cambiare, saltare una generazione […] Ho votato per Bersani quando c’è stato Bersani-Renzi perché non avevo ancora conosciuto abbastanza Renzi e quindi avevo una certa diffidenza. Detti addirittura un’intervista in cui dissi, a proposito di Renzi, che di Berlusconi ne abbiamo già avuto uno” Oggi, aggiunge De Benedetti, “il mio parere su Renzi è che è una spugna […] impara le cose con una velocità, ha una capacità di assorbimento formidabile”e”poi ha una dote, che per alcuni è un difetto, per me è un pregio, e cioè l’empatia”.

Anche Scalfari loda la simpatia di Renzi, è attratto dal personaggio. Sconta però un difetto decisivo: “avendo promesso tutto, la sua eventuale riuscita politica rappresenta un’imprevedibile avventura e in politica le avventure possono giovare all’avventuriero ma quasi mai al paese che rappresenta”. Un avventuriero, dunque, nel peggiore dei casi. Un “piacione” alla Fabio Volo, nel migliore.