Matteo Renzi: “Europa si salva con le idee, non con le limitazioni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Luglio 2014 13:44 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2014 13:44
Matteo Renzi: "Europa si salva con le idee, non con le limitazioni"

Matteo Renzi: “Europa si salva con le idee, non con le limitazioni” (foto Ansa)

ROMA – Servono idee e non limitazioni. Matteo Renzi, da Venezia dove è intervenuto per il “Digital Venice” spiega l’Europa che ha in mente. Lo fa in modo sufficientemente cauto (e quindi vago) da non causare probabilmente reazioni diverse. Ma lo fa, ancora una volta con parole che

“In questo momento le idee salveranno l’Europa e non le limitazioni. Il ruolo dell’Ue non è quello di associazione di limitazioni ma quello di essere uno spazio di libertà”

Quali idee, però, Renzi non lo spiega. Si limita invece a precisare che compito dell’Europa è

“rendere civile e più bella la globalizzazione. Se invece parliamo solo di limiti, di vincoli e di dossier burocratici che dividono i Paesi perdiamo un’opportunità”.

Renzi poi definisce “ideologico” il derby tra austerity e flessibiltà. Forse vero, di certo però è su quel derby che si gioca la partita nella Ue. E su quel derby la Germania è attenta alle virgole. Le parole del premier:

“Quello tra austerity e flessibilità è  un derby ideologico. Perché se io investo nelle infrastrutture digitali, io investo nel futuro e non è un costo, rispetto certo le raccomandazioni europee ma vengo incontro alle persone e non è un costo”.

Quindi dal premier parole anche sull’Italia. Renzi spiega che “le riforme le facciamo, che piaccia o no” e poi traccia una linea di comportamento:

“L’Italia ha una grande occasione ed è fare l’Italia, bisogna smettere di piangersi addosso e provare in mille giorni a cambiare faccia e interfaccia. Noi stiamo mettendo tutto in campo le nostre forze, faremo le riforme e la prima riforma è creare posti di lavoro per i nostri ragazzi”.