“Matteo Renzi mi aiuterà a far cascare il governo”. Berlusconi medita vendetta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Luglio 2013 9:31 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2013 9:31
"Matteo Renzi mi aiuterà a far cascare il governo". Berlusconi medita vendetta

“Matteo Renzi mi aiuterà a far cascare il governo”. Berlusconi medita vendetta

ROMA – “Matteo Renzi mi aiuterà a far cadere il governo“: parole al vetriolo di Silvio Berlusconi riportate in un retroscena di Carmelo Lopapa sul quotidiano la Repubblica. Scrive Lopapa che di indiscrezioni si tratta ma che nei piani di fuga dal giudizio del Cavaliere ci sarebbe appunto quello di far capitolare l’esecutivo delle larghe intese, probabilmente su temi economici, magari in coincidenza di una sentenza di condanna definitiva nei suoi confronti:

Un Cavaliere fuori di sé. Pronto a portare in Parlamento l’eventuale detenzione, aprire un conflitto di attribuzioni destinato a trasformarsi in scontro istituzionale dopo il 30. Già, dopo il 30 luglio. Cosa ne sarà del governo Letta dopo la lettura del dispositivo della Cassazione su Mediaset? Ora «tutto può succedere», è la risposta che si sono sentiti ripetere tutti gli interlocutori di un Cavaliere che è apparso segnato dall’accelerazione imposta a sorpresa.

Quel che fa specie è che per la prima volta, dopo tanto tempo, Silvio Berlusconi “non esclude conseguenze” sul governo e anzi torna a minacciare di voler staccare la spina:

“È evidente che il clima di pacificazione e il nostro sacrificio non sono serviti a fermare la persecuzione” è il suo ragionamento. Detto questo, il leader Pdl non si sogna di staccare la spina ora sull’eventuale condanna, andrà fatto eventualmente sui nodi economici irrisolti, tra agosto e settembre. E a quel punto, Berlusconi è convinto di trovare in Matteo Renzi, destinato a entrare in campo a ottobre, un potenziale “alleato”: “Vedrete, sarà anche suo interesse anticipare il voto”.