Matteo Renzi: “Riforme avanti con o senza Forza Italia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 febbraio 2015 9:41 | Ultimo aggiornamento: 2 febbraio 2015 9:41
Matteo Renzi: "Riforme avanti con o senza Forza Italia"

Matteo Renzi: “Riforme avanti con o senza Forza Italia” (foto LaPresse)

ROMA – Riforme avanti “se ci sta” con Forza Italia, altrimenti anche senza. E poi Angelino Alfano “pensi a leccarsi le ferite”. E infine un avviso a Pier Luigi Bersani: “Non tiri in mezzo il capo dello Stato”. E’ un Matteo Renzi carico quello che nel lunedì successivo all’indiscutibile vittoria nella partita Quirinale concede una intervista a Rtl.

Le prime parole sono sulle riforme e su Forza Italia:

“Alla Camera Fi non è importante dal punto di vista numerico ma come idea di riforme condivise. Credo che Fi abbia interesse a starci ma non ha senso rimettere in discussione tutto, noi si va avanti comunque, se non vogliono andiamo avanti anche senza”.

Secondo Renzi l’elezione di Mattarella darà ulteriore stimolo al percorso di riforme:

5 x 1000

“L’elezione del Capo dello Stato mette il turbo, non rallenta le riforme. Avanti tutta, io non passo i prossimi mesi a parlare con i partitini ma tra gli italiani per rimettere in moto il paese”

Il premier ne ha anche per Ncd e Alfano:

“Oggi bisogna lavorare con calma, chi ha da leccarsi le ferite lo faccia ma non c’è bisogno di discussioni polemiche. Abbiamo eletto un galantuomo, il giorno dopo si deve rilanciare, le discussioni fanno vecchia politica. Siamo qui a governare l’Italia non a compattare le alleanze interne”.

Infine una stoccata a Bersani, che Renzi invita a non “mettere in mezzo il Capo dello Stato”

“Non è che Napolitano fosse meno rigoroso o attento, evitiamo di mettere in mezzo il Capo dello Stato. Le riforme vanno avanti perché servono all’Italia e agli italiani”