Matteo Salvini bacia il rosario mentre Conte lo attacca

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Agosto 2019 9:55 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 9:57
Matteo Salvini, Ansa

Matteo Salvini bacia il rosario (foto Ansa)

ROMA – Durante il discorso al Senato Giuseppe Conte rimprovera a Matteo Salvini l’uso di simboli religiosi durante i comizi: “Chi ha compiti di responsabilità – dice Conte – dovrebbe evitare di accostare agli slogan politici i simboli religiosi. Sono episodi di incoscienza religiosa che rischiano di offendere il sentimento dei credenti e di oscurare il principio di laicità alla base dello Stato moderno”. 

Il vicepremier replica alzando le spalle, facendo di no con la testa e allargando le braccia. Poi, mentre Conte riprende il discorso, tira fuori un rosario dalla tasca e lo bacia.

“Matteo – continua Conte – nella mia valutazione questi comportamenti sono episodi di incoscienza religiosa. Che rischiano di offendere il sentimento dei credenti e nello stesso tempo di oscurare il principio di laicità, tratto fondamentale dello Stato moderno”. Una parte dell’Aula applaude. Dai banchi della Lega si protesta e si alza la voce. Quella che si percepisce più chiaramente è quella del senatore leghista Simone Pillone che rivolto a Conte urla: “Ma dai! Basta!”.

“Lei fa un torto al popolo italiano – è la risposta di Salvini – se pensa che voti in base ad un rosario. Gli italiani votano con la testa e con il cuore, e sono orgoglioso di rivendicare il fatto che credo. E non ho mai chiesto per me la protezione, ma per il popolo italiano la protezione del cuore immacolato la protezione del cuore immacolato di Maria la chiedo e non me ne vergogno”.

Fonte: Ansa, Agi.