Matteo Salvini: “Voglio essere come Trump: stupire e mantenere le promesse”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 gennaio 2018 7:15 | Ultimo aggiornamento: 25 gennaio 2018 14:30
Matteo Salvini: Voglio essere come Trump

Matteo Salvini: “Voglio essere come Trump: stupire e mantenere le promesse”

ROMA – “Oggi la polemica sui giornali è contro Donald Trump. Lui difende l’industria americana, vuole salvare i posti di lavoro. Tutti lo attaccano; io invece voglio fare in Italia la stessa cosa, si possono mettere i dazi”. Queste le parole di Matteo Salvini, leader della Lega. “E’ troppo comodo – ha proseguito Salvini – licenziare a Milano e aprire in Romania o in Cina per poi rivendere nei nostri supermercati. Se lo vuoi fare paghi di più. Ce ne sono già di dazi dell’Ue su alcuni prodotti ma ci sono tanti settori come la ceramica o il tessile, che non sono stati difesi dai governi italiani impegnati, male, per esempio sulle banche. Io da padre di due figli di 5 e 15 anni, vorrei che i miei figli non scappassero dall’Italia. Voglio rimettere al centro della politica italiana il lavoro: pagare 2 euro l’ora è schiavismo, non voglio ci siano gli schiavi, magari sostituiti o dai robot o dagli immigrati che fanno i lavori che gli italiani non vogliono fare”.

Vorrei fare in piccolo quel che sta facendo Trump: stupire perché mantengo le promesse. Io quello che dico faccio, perché sono un testone. Il premier – ha aggiunto, rispondendo ad una domanda – lo scelgono loro, lo sceglie chi vota. Lancio un appello: andate a votare, scegliete, se non in base ai programmi, in base al cuore”. Toccando poi il tema dei migranti, ha detto: “Non vedo l’ora di espellerli tutti i clandestini, uno ad uno,ne abbiamo troppi”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other