Il piccolo Dylan esce dal coma, Salvini dà il merito a Dio: “Qualcuno c’è lassù”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 aprile 2018 11:41 | Ultimo aggiornamento: 5 aprile 2018 11:41
Il piccolo Dylan esce dal coma, Salvini dà il merito a Dio: "Qualcuno c'è lassù"

Il piccolo Dylan esce dal coma, Salvini dà il merito a Dio: “Qualcuno c’è lassù”

ROMA – Il piccolo Dylan esce dal coma, Salvini dà il merito a Dio: “Qualcuno c’è lassù”.

Salvini parla della storia di Dylan, il bimbo risvegliatosi dopo un anno di coma nel giorno in cui i genitori stavano per staccargli la spina, per ribadire la sua visione della fede. “Fantastico – scrive il candidato premier – Notizie come questa ti fanno capire quanto siano importanti scienza e ricerca, ma evidentemente anche che esiste Qualcuno più su“. La “Q” maiuscola non è un errore ortografico. Ma una scelta. Salvini pensa a Dio.

Come scrive Giuseppe De Lorenzo per Il Giornale:

Questioni di fede a parte, la capacità comunicativa dello staff leghista è ormai cosa nota. Impossibile dunque non notare la tempestività di un tweet che si inserisce a gamba tesa nel dibattito sull’eutanasia, riaperto dalla decisione del governo di costituirsi in Consulta per difendere la legittimità del reato di istigazione al suicidio. Da una parte dj Fabo, la morte in Svizzera, il processo a Cappato. Dall’altro il bimbo “miracolato”. Quando dj Fabo morì, Salvini disse sì che un “Paese civile” garantisce “libertà”, ma spostò l’attenzione sul sostegno che la politica deve assicurare a chi decide di continuare a combattere. Anche quella fu una scelta di campo evidente. Una posizione ribadita oggi condividendo la vicenda del bambino “risorto” a poche ore dall’eutanasia.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other