Maurizio Landini lancia la coalizione sociale: “La politica non è proprietà privata”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Marzo 2015 12:51 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2015 14:09
Maurizio Landini

Maurizio Landini

ROMA –  “La politica non è proprietà privata“. Queste le parole  chiave della lettera che il segretario della Fiom, Maurizio Landini, ha inviato ad associazioni, simpatizzanti e iscritti alla Fiom per fondare “una coalizione sociale” alternativa a quella dei partiti esistenti. Il testo della lettera è stato distribuito all’incontro nella sede Fiom a Roma.

Una coalizione sociale che nasce, spiega ancora Landini, da una certezza, “che la politica non è proprietà privata” e da due assunti, “la fine del lavoro” e quello secondo cui “la società non esiste, esistono solo gli individui e il potere che li governa” con cui è stato creato “lo spettro di un futuro già presente con cui siamo chiamati a fare i conti in tutta Europa” e che sta scatenando “una guerra tra poveri”. Per questo, scrive ancora Landini, “serve superare le divisioni, il frazionamento, le solitudini collettive e individuali e coalizzarsi insieme”. E non manca la partecipazione di un rappresentante politico vero e proprio, impersonato dalla senatrice ex M5s Maria Mussini.