Mediaset blocca Matteo Renzi ad Amici: “Per rispetto della par condicio”

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Aprile 2014 9:18 | Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2014 9:33

Rai Uno - Matteo Renzi ospite a  "Porta a Porta"ROMA – Con preavviso minimo, la Mediaset dei Berlusconi ritira l’invito a Matteo Renzi per partecipare alla trasmissione “Amici”.

Il primo ministro era infatti invitato a partecipare al reality su Canale 5 condotto da Maria De Filippi dove vengono formati giovani cantanti e ballerini. Una partecipazione simile a quella già effettuata nel 2013 a “C’è posta per te”.

Il motivo? E’ politico. Una nota dell’agenzia Ansa fa sapere che il blocco è stato deciso dai vertici dell’azienda che fa capo alla famiglia Berlusconi, preoccupati che la partecipazione del premier a un mese dalle elezioni possa violare le regole sulla par condicio, visto che si tratta di un programma di intrattenimento e non di politica.

Non si può non notare che il brusco stop arriva dopo una due giorni di dichiarazioni più forti del solito di Berlusconi su Matteo Renzi. La campagna elettorale per le Europee è nel pieno, ma sono i sondaggi a scoraggiare Forza Italia: rischia infatti di scendere sotto la soglia psicologica del 20%, mentre il Pd viene dato anche a 15 punti percentuali di vantaggio.

La questione può sembrare sottile, perché ci si potrebbe chiedere: e allora perché Silvio Berlusconi ha partecipato a Domenica Live con Barbara D’Urso? In base alla normativa vigente, in campagna elettorale non è ammessa la partecipazione di esponenti politici nei programmi di intrattenimento. Renzi non è candidato alle Europee del 25 maggio e in studio ad Amici, nella puntata registrata lunedì e in onda il 3 maggio, avrebbe avuto a disposizione tre minuti in piena libertà, con l’unico ‘vincolo’ di parlare ai giovani, protagonisti e target privilegiato del programma della De Filippi.

Tuttavia il premier è anche un leader politico, in quanto segretario del Pd: di qui il rischio di violazione delle norme e di sanzioni da parte dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni. Il caso scoppia a poche ore di distanza dalla partecipazione di Silvio Berlusconi a Domenica Live, sempre su Canale 5: il programma di Barbara D’Urso, tuttavia, è realizzato dalla testata giornalistica Videonews e quindi gli ospiti politici sono ammessi.

Non a caso la conduttrice, chiudendo ieri la puntata – l’ultima di questo ciclo – ha ricordato che “restano aperti gli spazi di Pomeriggio Cinque per gli altri leader”. Solo pochi giorni fa era esploso il caso della Partita del Cuore, prevista il 19 maggio (in diretta su Rai1): Renzi, che aveva lasciato intendere l’intenzione di scendere in campo nel match dedicato ad Emergency, ha dato forfait dopo le polemiche, bollate dal premier stesso come “ridicole”, sollevate in particolare dal Movimento Cinque Stelle che ha invocato l’applicazione della par condicio.