Mediaset, la Svizzera apre inchiesta per riciclaggio sui diritti tv

Pubblicato il 8 Ottobre 2009 17:00 | Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2009 17:03

La Svizzera aprirà la prossima settimana un’inchiesta per riciclaggio contro quattro manager Mediaset. I giudici avevano chiesto di aprire il procedimento lo scorso due settembre, in relazione a un’inchiesta sulla sovravalutazione di film e diritti tv.

La Svizzera nel 2005 ha congelato conti bancari per oltre 150 milioni di franchi svizzeri e iniziato una propria indagine su quattro manager Mediaset.

Le indagini sono legati a quelle di Milano, secondo cui Mediaset ha acquistato dal 1992 al 1999 diritti tv a prezzi gonfiati di film americani. Le accuse sono di appropriazione indebita, frode fiscale e falso in bilancio. Nel mirino dei pm c’è Mediatrade spa, che dal 1° febbraio 1999 aveva sostituito Mediaset e la maltese Ims nell’acquisto dei diritti tv tra Los Angeles e Lugano dal 2000 al 2002. In quel periodo Silvio Berlusconi era presidente del Consiglio.