Medicina, rettori al ministro Giannini: “Tempi certi per i test”

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2014 11:52 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2014 11:52
Medicina, rettori al ministro Giannini: "Tempi certi per i test"

Medicina, rettori al ministro Giannini: “Tempi certi per i test”

ROMA – Tempi e modi certi per i test d’ingresso a Medicina. La Crui, la sigla che riunisce i rettori delle università italiane, ha scritto una lettera al ministro Stefania Giannini. La preoccupazione è che la situazione degeneri nell’incertezza e nel caos visto il ritardo della riforma dei criteri selettivi. Da qualche anno infatti ad ogni test d’ingresso spuntano ricorsi al Tar e denunce per irregolarità varie.

I rettori ribadiscono la disponibilità a riformare i criteri di accesso, ma con tempi certi per garantire lo svolgimento dei test. Ecco la lettera inviata al ministro:

Gentile Ministro, la CRUI riconferma la propria disponibilità a fornire ogni utile contributo al dibattito in corso per la modifica dei criteri di ammissione ai corsi di laurea a programmazione nazionale, con particolare riferimento alle Facoltà/Scuole di Medicina e Chirurgia. Premessa l’esigenza di prevenire possibili ed ulteriori contenziosi attraverso la puntuale rivisitazione delle procedure di selezione, la CRUI ribadisce la propria posizione a sostegno di criteri selettivi che rispettino la programmazione nazionale e la sostenibilità accademica dei corsi, valorizzando il merito dei candidati.

Avendo riguardo alla regolazione degli accessi, si esprimono forti e motivate perplessità in ordine alla possibilità di conseguire il libero accesso ad un percorso formativo al cui esito finale subordinare le ammissioni ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia. Pertanto la CRUI propone:

– di confermare, certamente per l’anno accademico 2015-16, i test anche adeguandoli ai contenuti dei saperi acquisiti dai candidati nel corso degli studi superiori;

– di facilitare la preparazione degli studenti e ridurre l’incongruo impatto economico al quale sono esposte le famiglie italiane per effetto dell’attuale modello di selezione;

– di dare riscontro immediato alle famiglie circa il calendario e le modalità di selezione previste per il prossimo anno. La CRUI conferma la massima disponibilità per la ricerca di condivise procedure che assicurino rigore, sostenibilità e tutela del merito dell’accesso agli studi di Medicina e Chirurgia. Con i migliori saluti.