Sud/ “Nessun partito allo studio, è tutto sotto controllo”, Berlusconi riaccende le polemiche sulla nuova iniziativa del Pdl in Sicilia

Pubblicato il 22 Luglio 2009 20:40 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2009 21:31

«Sono amici miei, nulla di preoccupante, è tutto sotto controllo». Silvio Berlusconi con questo messaggio ha buttato acqua sul fuoco delle polemiche sorte sul Mezzogiorno. Il premier, però, pur spiegando che «non c’è nessun partito» allo studio, non ha affatto bocciare il progetto alla base dell’iniziativa che una parte del Pdl in Sicilia sta mettendo in campo. Anzi, intervenendo alla direzione nazionale del partito, è sembrato piuttosto conciliante.

Senza voler soffocare la protesta di chi – sono parole sue riportate da chi era presente alla riunione – ha semplicemente il difetto di «amare fortemente la propria terra». Ma sulla questione del Meridione si tornera’ di sicuro a parlare.

Anche il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha deciso di affrontare la questione. Per Fini non servono certo “partiti del Sud” ma è il Pdl che deve farsi carico dei problemi. E così sabato prossimo i cosiddetti ‘finiani’ – da Fabio Granata a Carmelo Briguglio – presenteranno il proprio progetto a Palermo: una sorta di “Pdl Sicilia”, ovvero una struttura federata che inviterà il partito a guardare al Sud con una connotazione politica e non solo a livello organizzativo. Una sorta di contrappeso al Carroccio.