Martone lo ‘sfigato’ del governo? Con 130mila euro è uno dei più poveri

Pubblicato il 23 Febbraio 2012 8:50 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2012 9:31
michel martone

Michel Martone

ROMA – Michel Martone è lo “sfigato” del governo Monti? Lui a 28 anni era già laureato, ma dalla pubblicazione dei redditi dei ministri risulta essere uno dei più poveri dell’esecutivo. Secondo la dichiarazione dei redditi (presentata in ritardo) il giovane Martone, 38 anni, possiede una casa da 110 quadri di cui non vuole dare l’indirizzo, una smart e una Vespa 125. Di reddito imponibile dichiara circa 131 mila euro, frutto della sua attività professionale di avvocato e dell’insegnamento.

A seguire Martone nella schiera dei più poveri dell’esecutivo Monti ci sono il ministro Andrea Riccardi (120.309 euro), il sottosegretario allo Sviluppo Economico Claudio De Vincenti (125.284 euro), il sottosegretario al Lavoro, Maria Cecilia Guerra (99.584 euro), i sottosegretari all’Istruzione, Elena Ugolini (60.242 euro) e Marco Rossi Doria (37.248 euro).

Per quanto riguarda la pubblicazione dei redditi dei ministri, Martone dice: “Mi fa piacere che si sappia che giro in Vespa o con la Smart, però la limitazione della privacy c’è. Ma credo anche che l’obiettivo della maggiore trasparenza possibile sia giusto e che vada applicato”.