Michela Brambilla, in sei sull’auto blu

Pubblicato il 5 Ottobre 2011 19:34 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2011 20:12

Michela Brambilla (Foto Lapresse)

ROMA – Le auto blu dei ministri hanno una deroga per quanto riguarda il codice della strada? Possono trasportare 6 passeggeri, di cui quattro nel sedile posteriore? L’aneddoto lo racconta l’agenzia Agi. Mercoledì il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, ha lasciato la Camera dei Deputati dall’ingresso secondario di piazza del Parlamento. Tacchi alti, capelli rossi, il ministro era accompagnato da due giovani ragazze e da un uomo sui 30 anni.

L’atmosfera era allegra, abbracci e larghi sorrisi. Brambilla, dovendo lasciare la Camera, raggiunge la propria auto blu, dove sono seduti l’autista ed un agente della scorta. La conversazione è però piacevole ed il ministro decide di non interromperla. Tutti dentro l’auto blu: l’autista e l’agente della scorta davanti. Il ministro con i tre conoscenti sul sedile posteriore. Unica concessione al ministro: il posto vicino al finestrino posteriore destro. L’autista, prima di partire (forse per rendere l’auto blu meno riconoscibile), decide di togliere il lampeggiante dal tetto della berlina. L’auto, marca tedesca, si è poi immersa con i vetri oscurati nel traffico romano.