Milano, caso a sinistra. Un candidato usa il nome della drag queen

Pubblicato il 10 Marzo 2010 12:00 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2010 12:00

da: Corriere della Sera

Nelle elezioni delle firme sbagliate e dei timbri mancanti, dei ricorsi e dei controricorsi, c’è anche questo: c’è il candidato con due volti e due identità. La drag queen già presa di mira da Formigoni e soci, la Rovyna Riot presente nella lista di Sinistra e libertà che a Milano appoggia Filippo Penati, non è quella che, ipoteticamente, potrebbe venire eletta in consiglio regionale. Cerchiamo di dirla meglio. Nella lista milanese di Sinistra ecologia e libertà compare il nome di Stefano Villani, detto Rovyna. Ma Stefano Villani e Rovyna sono due persone distinte: che fanno parte dello stesso percorso politico, dello stesso progetto. Ma di persone diverse si tratta. Una truffa? «Ci siamo consultati con i legali e non…

Leggi l’articolo originale