Milleproroghe, pioggia di emendamenti: 1800 in Senato

Pubblicato il 25 Gennaio 2011 17:14 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2011 19:06

Pioggia di emendamenti in Commissione Affari Costituzionali e Bilancio al decreto milleproroghe: sono in tutto circa 1.800. Un numero ‘degno’ di una vecchia Finanziaria. Il termine è scaduto alle 13 del 25 gennaio 2011.

Per conoscere in dettaglio le proposte bisognerà attendere domani 26 gennaio quando alle 15,00 le commissioni si riuniranno per avviare l’esame.

Tra le proposte- riferisce il relatore per la Affari Costituzionali – Lucio Malan (Pdl), anche alcune dello stesso relatore che puntano ad incrementare le risorse per Pompei. Una proposta – aggiunge – ”concordata con il ministero dei Beni culturali per incrementare il personale e le risorse per la salvaguardia del sito archeologico”.

E sulla tempistica Malan spiega che ”verosimilmente le votazioni inizieranno la settimana prossima”. Nessuna proposta invece ancora dall’altro relatore, Gilberto Pichetto Frantin (Pdl), che pero’ annuncia potrebbe presentarne qualcuna successivamente. Il relatore alla Bilancio sottolinea poi il problema dei ‘pesi’ politici nelle due commissioni dopo la nascita di Fli: ”con Fli all’opposizione – spiega – la situazione diventa interessante” riferendosi al fatto che nelle due commissioni ci sia una sostanziale parità (13 a 13).