Saranno ministri… o no? Toto-nomi: Giuseppe Conte, Giulio Sapelli, Centinaio, Molteni, Siri…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 maggio 2018 13:00 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2018 13:00
Saranno ministri... o no? Toto-nomi: Giuseppe Conte, Giulio Sapelli, Centinaio, Molteni, Siri...

Saranno ministri… o no? Toto-nomi: Giuseppe Conte, Giulio Sapelli, Centinaio, Molteni, Siri…

ROMA – L’accordo sul premier è vicino ma ancora non c’è. Luigi Di Maio e Matteo Salvini si avviano al Colle (saliranno con le rispettive delegazioni alle 16.30 e 18) su questo binario mentre, parallelamente, a Montecitorio si terrà (alle ore 14) forse l’ultimo tavolo tecnico sul contratto di governo, sul quale si è prossimi alla stesura definitiva.Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Ma il nodo del premier, al momento, non è ancora sciolto: nella notte sono spuntate anche le opzioni “tecniche” rappresentate dall’economista Giulio Sapelli, che è stato proposto dalla Lega, e dall’avvocato e docente universitario Giuseppe Conte, nome avanzato dal M5S. Sapelli, 71 anni, è uno storico ed economista torinese ed è stato membro, tra l’altro, dei Cda di Eni e Unicredit.

Conte, 51 anni, figurava tra i candidati ministri del governo M5S: avrebbe dovuto occupare la casella della Pubblica Amministrazione, ed è vice presidente del Consiglio di presidenza della Giustizia Amministrativa. I due nomi sono frutto dell’estenuante trattativa che ieri, in tre tempi e luoghi diversi, ha visto riuniti Di Maio e Salvini fino a notte fonda.

Per il ministero dei Beni Culturali è spuntato il nome di Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato, forte della sua esperienza da assessore alla cultura al Comune di Pavia. Sul deputato Nicola Molteni, molto vicino a Salvini, potrebbe raggiungersi la convergenza per il Ministro della Giustizia. Per lo Sviluppo economico o i Trasporti in ascesa il nome dell’economista Armando Siri, l’ispiratore della flat tax. Per l’Ambiente si è speso il nome di Lucia Bergonzoni, neoeletta senatrice della Lega.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other