La finiana ‘Miss Cepu’ vota la fiducia, su Facebook la protesta: “Polidori, vergognati”

Pubblicato il 14 Dicembre 2010 17:54 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2010 18:06

”Vergognati, Catia Polidori”. ”Polidori, dai, scegli un ministero”. ”Polidori, quanto costi?”. Il bersaglio della Rete dai primi minuti dopo il voto è lei, la deputata finiana che in extremis ha dato il proprio sostegno al governo Berlusconi, votando la fiducia. Su Facebook sono salite in poche ore a più di 7.000 le iscrizioni al gruppo che grida ‘vergogna’ alla parlamentare.

”Aveva annunciato l’assenza, ma la ‘colomba’ di Fli Polidori ha votato no alla sfiducia spingendo il governo Berlusconi verso la conferma”, scrive chi ha creato la pagina sul social network. Dove tra sfottò e insulti grevi, viene presa di mira colei che è già stata ribattezzata ‘Miss Cepu’, per l’omonimia con i fondatori della società che offre lezioni private, anche se lei assicura non esserci nessuna parentela. ”Polidori, una vergogna per tutte le donne che ancora posseggono un briciolo di dignità”, scrive Fabio. Ed Emanuela: ”Trenta denari quanti euro varrebbero?”.