Monsignor Ricchiuti: “Lega Nord? Ha posizioni poco umane e non cristiane”

Pubblicato il 3 Maggio 2010 17:19 | Ultimo aggiornamento: 3 Maggio 2010 17:28
monsignor ricchiuti

monsignor Ricchiuti

“La pericolosità di certe posizioni espresse dalla Lega Nord, per esempio nei confronti degli extracomunitari, ha poco di umano e nulla di cristiano”. Lo afferma monsignor Giovanni Ricchiuti, vescovo di Acerenza, in Basilicata, a proposito del consenso che il Carroccio sta riscuotendo anche tra gli elettori cattolici.

In un’intervista al mensile Jesus, monsignor Ricchiuti sulle posizioni dei leghisti avverte: “Sono realtà politiche in evoluzione, ma fanno pensare. E chiedono una parola forte da parte della comunità cristiana”.

Il federalismo, spiega inoltre il vescovo parlando delle Regioni del Sud, “ci danneggerà moltissimo. Pur riconoscendo che in passato il Sud non ha sfruttato bene l’offerta dello Stato, adesso si rischia di scomparire come Regioni che hanno bisogno della solidarietà del Paese”.

“Il titolo del documento Cei – ricorda il presule – è ‘Per un Paese solidale. Chiesa e Mezzogiorno’. O la solidarietà o il federalismo, delle due l’una. Il problema è che il Sud è scomparso dall’agenda del Governo”.