Casa An a Montecarlo: sottoscrizione per riacquistare l’immobile, decine le adesioni

Pubblicato il 12 agosto 2010 11:57 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2010 21:24

Sono ”decine” le adesioni alla sottoscrizione lanciata dagli ex An per riacquistare la casa di Montecarlo e riportare quella parte del patrimonio, venduto da An a una società offshore e abitato dal cognato di Gianfranco Fini, nella costituenda fondazione Alleanza Nazionale. Lo rende noto Massimo Corsaro, il parlamentare che insieme ad alcuni colleghi ha promosso l’iniziativa.

Tra le adesioni ricevute, Corsaro ricorda quelle ”del presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, del vicesindaco di Milano, Riccardo De Corato, e di tutti i consiglieri regionali ex An di Lombardia e Toscana”.

”Siamo certi – scrive Corsaro in una nota – che da qui alla ripresa della stagione saremo in grado di disporre delle risorse necessarie a formalizzare l’offerta di acquisto. A quel punto si tratterà di capire chi c’è davvero dietro quella società, e se sarà davvero terzo e libero di valutare la nostra proposta”.

L’attuale proprietario dell’immobile, secondo Corsaro, potrà così ”prendere atto che la proprietà dell’appartamento gli è stata trasferita in modo magari formalmente lecito, ma certamente per nulla chiaro nei confronti dei veri proprietari ‘morali’, che sono le migliaia di appassionati militanti che hanno dedicato tempo, danaro, passioni e a volte la vita per la storia della destra italiana e che hanno creduto nel progetto di costituire una fondazione il cui patrimonio potesse garantire la difesa e la valorizzazione politica e culturale della nostra esperienza”.