Montezemolo: "Mi candido? Me lo chiedono 7 volte l'ora"

Pubblicato il 19 Marzo 2012 13:49 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2012 15:33

BERLINO – Luca Cordero di Montezemolo si candida alle prossime elezioni? ''Sento questa domanda sette volte all'ora. E mi fa sempre molto piacere quando mi viene rivolta'', risponde stavolta alla Sueddeustche Zeitung, senza comunque sbilanciarsi il presidente della Ferrari.

''Io ho avuto tre grosse fortune nella vita – aggiunge – la prima e' che sono nato dopo la guerra, mentre molte persone della mia famiglia sono morte in guerra. La seconda: ho raggiunto nella vita piu' di quanto pensassi''. ''La terza e' che ho una grande passione per il mio Paese e allo stesso tempo ho eccellenti rapporti ovunque nel mondo''.

''Per le elezioni del 2013 dobbiamo annunciare una nuova era, in cui si regolino in una nuova prospettiva le relazioni tra lo Stato e i cittadini'': lo ha detto Luca Cordero di Montezemolo in una intervista alla Sueddeutsche Zeitung.

''Lo Stato deve dare un passo indietro – continua il presidente della Ferrari, in quello che il giornale definisce un 'manifesto politico' – e occuparsi delle proprie attivita' essenziali: la sicurezza, la scuola, la ricerca, la giustizia, la salute''. Altrimenti, ha aggiunto Cordero di Montezemolo, ''piu' il nostro Stato si occupa di cose che non lo riguardano, piu' e' soggetto alla corruzione e a episodi criminali''.