Monti: “Lasceremo il governo ad altri, troveranno un Paese più sereno”

Pubblicato il 1 ottobre 2012 11:58 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2012 12:03

Mario Monti (LaPresse)

MILANO – Tra qualche mese governare il Paese sarà un compito che toccherà ad altri. Mario Monti precisa e precisa l’ovvio:”Lasceremo il governo ad altri nei prossimi mesi”.

Ovvio perché ad aprile ci sono le elezioni ed ovvio perché Monti ha già fatto sapere che non si candiderà. Nessuna contraddizione, però, con l’apertura a un “bis” di qualche giorno fa. Monti, insomma, resta a disposizione “in caso di emergenza”.

Parlando al Forum della Cooperazione a Milano il premier ha spiegato che la sua speranza è che con la cooperazione e ”qualche banale principio di gestione interna lasceremo il Paese un po’ meno rassegnato e un pò più rasserenato”.

Il premier, quindi, riscrive in senso “fiscale” la logica della contrapposizione politica. Non più destra contro sinistra ma un augurio, quello di ”spostare il fronte dell’intolleranza perché non separi chi è di destra da chi è di sinistra ma chi paga le tasse dagli altri”.