Monti: "Sulle liberalizzazioni ipocrisia politica della Lega"

Pubblicato il 20 Gennaio 2012 21:52 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2012 22:05

ROMA, 20 GEN – ''Dobbiamo ancora leggere il testo definitivo, ma ci sembra che vengano confermate le indiscrezioni apparse in questi giorni sui media. E che piu' che un pacchetto di liberalizzazioni ci sembra sia solo uno 'specchietto per allodole'. Incidono su alcuni settori molto 'rumorosi nelle piazze' solo per nascondere il vero progetto che e' di svendita del patrimonio pubblico: dall'acqua all'energia''. Cosi' il deputato della Lega Gianluca Pini commenta il pacchetto di liberalizzazioni del governo.

''E' singolare che nel momento in cui Snam lancia un'opa di acquisto sulla rete tedesca – aggiunge – Monti faccia un'operazione del genere su Snam. Noi avevamo gia' separato Snam dalla rete, almeno per quanto riguarda la gestione. Se si vuole procedere alla sua vendita allora lo si dica apertamente. Magari con il rischio di farsela cannibalizzare magari da Gazprom''.

''La gente ora parla di taxi e farmacie – conclude il parlamentare vicino a Roberto Maroni – ma la partita vera e' un'altra. Perche' Monti non ha liberalizzato la tratta dei voli aerei tra Roma e Milano? Perche' non ha dato un input alle banche che si sono andate a prendere oltre 100 miliardi dalla Bce impiegandoli subito in titoli di Stato o fondi speculativi? Per ora questa fase 2 ci sembra piu' che altro un esercizio di ipocrisia politica''.