Morte Cossiga, De Mita: “Patto con Natta per mandarlo al Colle”

Pubblicato il 19 agosto 2010 12:53 | Ultimo aggiornamento: 19 agosto 2010 12:53
ciriaco de mita

Ciriaco De Mita

Un patto segreto tra il segretario della Dc Ciriaco De Mita e il segretario del Pc Alessandro Natta per far eleggere Francesco Cossiga al Quirinale. A raccontarlo, in un’intervista alla Stampa, è lo stesso De Mita, che giudica ”incommentabili” gli ultimi due anni di mandato dell’ex presidente della Repubblica, scomparso due giorni fa.

”Il mio candidato era Andreotti, ma i comunisti mi dissero no”, ricorda De Mita. ”Spadolini mi disse che Cossiga a Craxi stava bene, e quando ne parlai a Natta mi disse che si poteva tentare, ma ad una condizione: che tenessi segreto il nostro accordo. Cosa che fece anche lui, naturalmente, perché non si fidava e temeva problemi nel partito”.

Cossiga, dice De Mita, e’ stato ”un buon Presidente per i due terzi del suo mandato. Poi, un Presidente incommentabile. Quegli ultimi due anni li passo’, purtroppo, a consumare vendette. Essendosi fatto l’idea che il popolo lo seguisse nelle sue esternazioni, si lascio’ andare, e divento’ di una cattiveria a volte insopportabile”.