Morto Gianluigi Falabrino, giornalista, scrittore e storico della pubblicità

Pubblicato il 27 luglio 2010 13:21 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2010 14:21

E’ morto il 26 luglio Gianluigi Falabrino, giornalista pubblicista, scrittore, storico della pubblicità e docente universitario. Dal 1992 al 2001 ha fatto parte, ricorda l’ex presidente Franco Abruzzo in una nota, del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia. Aveva 80 anni, compiuti proprio il 26 luglio.

Gianluigi Falabrino, nato a Genova, è vissuto fino ai vent’anni a Trieste. Con Adriano Guerrini ha diretto “Diogene” (1959-1967), ha fatto parte del comitato direttivo di “Critica Sociale” (1968-1974, e ha diretto “Il Mondo Nuovo”, rivista di cultura politica (1994-95).

Ha pubblicato saggi di storia del socialismo, storie della pubblicità (tra le quali “Storia della pubblicità in Italia dal 1945 ad oggi” per Carocci; “Pubblicità serva padrona” per Il Sole 24 Ore Libri) e del design, “Elogio della vita associata” (Sciascia, 1973) e altri piccoli libri di poesia.

”Piango – ha detto Abruzzo – la scomparsa di un amico e di un collega leale, sempre presente nei momenti difficili. Sul piano deontologico Gianluigi ha contribuito a scrivere diverse pagine significative della storia dell’Ordine di Milano”.