Stefania Batzella lasciò M5s, fu coperta di insulti: “Ne ho denunciati 60 in Procura”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 gennaio 2018 6:56 | Ultimo aggiornamento: 24 gennaio 2018 7:24
batzella

Stefania Batzella lasciò il Movimento 5 stelle, fu coperta di insulti: “Ne ho denunciati 60 in Procura”

TORINO – Una consigliera regionale del Piemonte, Stefania Batzella, ha annunciato di avere denunciato alla magistratura 60 persone per cyberbullismo. Secondo la Batzella, l’avrebbero coperta di insulti e minacce dopo che lasciò il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo.

La Batzella ha fatto l’annuncio nel corso di una riunione del Consiglio regionale del Piemonte. In discussione, l’approvazione della nuova legge sul cyberbullismo. Nel suo intervento, ha detto:
“Anch’io sono stata vittima di cyberbullismo. Ho denunciato oltre 60 persone alla Procura di Torino, che mi hanno coperta di insulti sui social solo per aver lasciato un partito politico”.

Stefania Batzella nei mesi scorsi ha lasciato il Movimento 5 Stelle per fondare il movimento ‘Libero indipendente’. Batzella, che subito dopo l’addio ai Cinque Stelle era stata cancellata con un colpo di photoshop dall’immagine di gruppo dei consiglieri regionali con Beppe Grillo, riferisce di avere ricevuto insulti di ogni genere. “Sono stata ingiuriata e colpita da insulti sessisti – sostiene – e ho deciso di denunciare perché è stata offesa la mia dignità di donna e di rappresentate delle istituzioni”.