Politica Italia

Muraro. Pd contro Raggi, rissa in aula con M5S: “Di notte fa i video, di giorno dorme”

Muraro. Pd contro Raggi, rissa in aula con M5S: "Di notte fa i video, di giorno dorme"

Muraro. Pd contro Raggi, rissa in aula con M5S: “Di notte fa i video, di giorno dorme”

ROMA – Si è aperta con una lite, una rissa sfiorata, la riunione dell’Aula Giulio Cesare, che si riuniva per il bilancio. In apertura della seduta il Pd, nei richiami al regolamento, ha chiesto chiarimenti sulle dimissioni dell’assessore all’Ambiente Paola Muraro (sul sito è ancora lei l’assessora) e sulle ripercussioni su Ama (la nuova macrostruttura), ma il presidente Marcello De Vito li ha ritenuti inammissibili.

“Di notte fa i video, di giorno dorme. Raggi in Aula”. Quindi, dai banchi del Pd sono stati esposti dei cartelli di protesta con su scritto . Poco dopo il consigliere dem Orlando Corsetti si è avvicinato alla presidenza per poi avventarsi sotto i banchi del M5S protestando animatamente contro un collega pentastellato che avrebbe invitato a ‘cacciarlo’.

Una lite che ha acceso gli animi di alcuni membri dell’assemblea che per poco non è sfociata in rissa e che ha registrato un nuovo ‘round’ quando il consigliere M5S Pietro Calabrese si è avvicinato alla presidenza protestando a sua volta per delle frasi “minacciose” che gli sarebbero state rivolte.

Corsetti ha anche lasciato il suo scranno e ha «occupato» quello vuoto della prima cittadina. A quel punto è scattata la protesta dei consiglieri M5S, che hanno chiesto a gran voce a De Vito di cacciare il collega dem. Allora Corsetti, infuriato, si è piazzato sotto i banchi della maggioranza scambiando insulti e minacce con i pentastellati. Ed è venuto quasi alle mani con Enrico Stefano e Pietro Calabrese. (Corriere.it)

To Top