Napoli, De Magistris sindaco sospeso. Ma potrà votare per la Città metropolitana

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 ottobre 2014 20:06 | Ultimo aggiornamento: 9 ottobre 2014 20:06
Napoli, De Magistris sindaco sospeso. Ma potrà votare per la Città metropolitana

Luigi De Magistris

NAPOLI – Domenica 12 ottobre si vota per l’elezione del Consiglio metropolitano a Napoli. Ai seggi, come è noto, non si recano i cittadini-elettori, ma chi già ricopre una carica di consigliere comunale o sindaco. E tra questi ci sarà anche il sindaco sospeso di Napoli, Luigi De Magistris. Il Tar della Campania gli ha infatti accordato il diritto di partecipare al voto.

L’Ufficio elettorale provinciale, infatti, lo aveva escluso dalla lista dei 156 elettori dopo la comunicazione da parte del segretario generale del Comune di Napoli dell’avvenuta notifica del decreto di sospensione dalle funzioni di primo cittadino. Il Tar ha accolto la domanda cautelare dei legali di De Magistris “ai soli fini della sua partecipazione all’elezione del Consiglio Metropolitano indetta per il 12 ottobre”.

De Magistris dopo la condanna in primo grado per abuso d’ufficio nell’ambito dell’inchiesta Why Not è un sindaco “fantasma”, cioè sospeso per 18 mesi per effetto della legge Severino applicata dal prefetto di Napoli. La città non ha un sindaco, non lo avrà per un altro anno e mezzo a meno che non vengano indette nuove elezioni prima.

Ma i piani del sindaco sono diversi: resistere in attesa della prescrizione. Al momento De Magistris non rappresenta la città perché istituzionalmente sospeso ma conserva il suo diritto a esercitare elettorato attivo.