Napolitano: “Abbiamo evitato una catastrofe”

Pubblicato il 6 Dicembre 2011 18:16 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2011 18:20

MANTOVA – ''Quando certe riforme, decisioni e misure arrivano in ritardo, e' maggiore l'impatto, l'insoddisfazione, la preoccupazione e il dissenso''. Lo ha detto il capo dello Stato Giorgio Napolitano a Mantova. ''Con franchezza – aggiunge – dobbiamo dire che ora stanno arrivando giusto in tempo per evitare sviluppi catastrofici''.

''Dobbiamo fare dei sacrifici – ha aggiunto Napolitano – perche' dobbiamo fare quello che ci chiede il futuro dei nostri giovani e la nostra appartenenza alla grande, comune patria europea. E lo dobbiamo fare per riconquistare rinnovata autorevolezza''.

"Abbiamo di fronte – ha aggiunto – un compito duro. Mi sono trovato in un momento di particolare difficolta', in un momento di transizione. E ho creduto – aggiunge Napolitano – di dover fare, nei limiti che la Costituzione impone, una scelta che aprisse uno spiraglio per migliorare il Paese affidando a Monti l'incarico di formare il governo''.

''Dipendera' poi da quello che decideranno di fare le Camere''. E su questo, Napolitano, non vuole aggiungere altro perche', ricorda, non ha mai commentato provvedimenti in corso.