Napolitano/ Di Pietro, dobbiamo declinare il suo appello. L’Idv continuerà l’opposizione senza sconti in Parlamento e fuori

Pubblicato il 12 Luglio 2009 16:29 | Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2009 21:29

 «Mi dispiace, signor presidente della Repubblica, Napolitano, ma noi dell’Italia dei valori sentiamo il dovere di declinare il suo nuovo appello» a «un clima più civile, corretto e costruttivo tra Governo ed pposizione».

Lo scrive il leader dell’Italia dei valori, Antonio Di Pietro, sul suo blog, al termine di un lungo articolo intitolato «Riciclaggio di Stato» e dedicato alla bozza di scudo fiscale di cui parlano oggi alcuni quotidiani e che il governo ha smentito.

«Non so cosa ci trovi Lei – sottolinea Di Pietro – ma noi non ci troviamo nulla di “civile, corretto e costruttivo” in questi comportamenti del Governo e della sua maggioranza parlamentare e per questa ragione continueremo a fareopposizione senza sconto alcuno, dentro e fuori del Parlamento».

Intanto Di Pietro, almeno in apparenza, esulta alla notizia della candidatura di Grillo a segretario del Pd, dicendo che “è’ una gran bella notizia. Cosi anche noi dell’Italia dei Valori potremo avere interlocutori ai quali non fa schifo dialogare con la nostra forza politica, salvo poi cercare voti al momento delle elezioni come pretendono i notabili del Pd”.

Aggiunge Di Pietro: “Peccato che con una scusa o un’altra la candidatura di Grillo, come la mia delle precedenti primarie, verrà respinta perche’ non si deve disturbare il manovratore”.