Napolitano, Grillo critica la lectio e i “grillini” lo attaccano

Pubblicato il 30 Gennaio 2012 20:49 | Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2012 20:57

ROMA – ''Inviero' al Presidente della Repubblica una copia del mio libro 'Siamo in guerra – la Rete contro i partiti'''. Beppe Grillo questa volta non attacca, ma offre a Giorgio Napolitano un consiglio di lettura che suona come una critica. Al capo dello Stato che da Bologna avverte che la Rete non e' sostitutiva dei partiti, il blogger chiede infatti di leggere il suo libro, in cui sostiene esattamente l'opposto. E le sue parole scatenano un duro attacco dei 'grillini' contro il presidente.

''Un vecchio babbione di 86 anni che predica contro internet. Pazzesco'', scrive Davide, tra i commenti al post di Grillo. ''Andava accoppato da giovane non da vecchio'', afferma Gianni, da Nuoro.

''Uomo vecchio e sclerotizzato da anni di finto perbenismo, corruzioni varie, politichese, burocrazie, false ideologie'', rincara la dose Dario. E Paolo chiosa, con riferimento alle contestazioni di questa mattina: ''Giorgio, il fatto che mentre tu leggevi i tuoi pensierini di fronte a quella platea di autonominati cervelloni migliaia di ragazzi (che tu dici di difendere) protestavano contro di te che stai buttando alle ortiche il loro futuro, non ti ha fatto riflettere? manco un dubbio piccolo piccolo? Forse e' ora che tu e tutti gli altri ve ne andate''.