Napolitano a letto con l’influenza: impegni annullati

Pubblicato il 2 Gennaio 2011 19:38 | Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio 2011 19:53

Giorgio Napolitano

Riposo a Villa Rosebery per il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che prosegue il soggiorno a Napoli. Colto da una sindrome influenzale, con raffreddore e raucedine, il capo dello Stato non ha presenziato all’arrivo della salma del caporalmaggiore Matteo Miotto, caduto in Afghanistan, questa mattina all’ aeroporto militare di Ciampino.

Napolitano e la signora Clio hanno pranzato con un piccolo gruppo di invitati, amici di vecchia data. Tra loro l’assessore al Turismo del Comune di Napoli Maria Grazia Pagano. Argomento principale della conversazione la situazione di Napoli e i problemi della città a partire dalla crisi dei rifiuti. Napoli sarà tra le città che andrà al voto nel turno amministrativo di primavera.

Gli impegni del presidente nei prossimi giorni dipenderanno dall’evoluzione delle sue condizioni di salute. Lunedì 3 gennaio la presenza di Napolitano ai funerali del soldato italiano morto in Afghanistan è stata esclusa da un comunicato dello Stato Maggiore della Difesa.

Molto difficilmente, però, prima di lasciare Napoli, il Capo dello Stato rinuncerà al tradizionale caffè al ”Gambrinus”. Una tradizione ininterrotta di tutti i presidenti che è anche l’ occasione per rivolgere un saluto alla città

[gmap]