Napolitano legge ad Ankara dichiarazione di Schifani

Pubblicato il 17 Novembre 2009 23:14 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2009 23:14

Giorgio Napolitano ha letto la dichiarazione del presidente del Senato Renato Schifani, che ha parlato di elezioni anticipate in caso di mancata compattezza della maggioranza, insieme alle altre notizie politiche della giornata, sulla rassegna stampa preparata dal suo staff durante la visita di Stato ad Ankara. Non risulta che abbia avuto contatti con Palazzo Madama e non è filtrato alcun commento.

Del resto, la questione non investe direttamente le competenze istituzionali del capo dello Stato, trattandosi di una dichiarazione rilasciata da Schifani nella sua veste politica, al pari di quella di domenica scorsa del presidente della Camera Gianfranco Fini, che sosteneva una tesi opposta: una eventuale crisi della maggioranza, a suo avviso, non porterebbe al voto anticipato poichè in tal caso dimostrerebbe il fallimento del partito di maggioranza.

Il caso sarebbe diverso se la maggioranza manifestasse la propria insufficienza in Parlamento e in modo non episodico. Allora sì, secondo la procedura costituzionale, scatterebbe la competenza del presidente della Repubblica per verificare la natura e la possibilità di ricomposizione della crisi, e in tal caso, come è avvenuto altre volte, i presidenti delle Camere sarebbero chiamati a fornire al capo dello Stato il loro parere in consultazioni formali.