Napolitano: “Monti non si può candidare, è già senatore a vita”

Pubblicato il 22 Novembre 2012 13:59 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2012 13:59
Napolitano: “Monti non si può candidare, è già senatore a vita”

ROMA – Mario Monti “non si può candidare”: la sentenza arriva dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: “Mario Monti è senatore a vita: non si può candidare al Parlamento perché è già parlamentare. Non è un particolare da poco, anche se qualche vota lo si dimentica”.

Per Napolitano, tra l’altro, “sicuramente in campagna elettorale” sarebbe preferibile preservare una condizione di terzietà per il presidente del Consiglio. Discorso diverso, invece, per quanto riguarda la situazione dopo il voto.

Napolitano ha detto che Monti “dopo le elezioni nel suo studio a palazzo Giustiniani potrà ricevere chiunque volesse potrà chiedergli un contributo, un parere, un impegno”. Poi Napolitano ha detto: “Quando il mio successore farà le consultazioni, quella è la sede in cui ognuno può esprimere la preferenza sul conferimento dell’incarico di formare il governo”.

Quanto a una lista Monti, il capo dello Stato osserva: “Non so che senso avrebbe, perché una lista per Monti è pur sempre una lista che presenta candidati al Parlamento. Bisogna vedere quale sarà il suo peso e poi concorerrà come tutti gli altri alle consultazioni dalle quali uscirà l’incarico per la guida del governo”.

E poi conclude l’argomento: “Bisognerà vedere che specie di governo si farà – aggiunge il Presidente Napolitano – quali saranno i risultati del voto, altrimenti facciamo tutte ipotesi campate in aria”.