Napolitano: “Riforme, non si agiti lo spettro dell’autoritarismo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2014 13:09 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2014 13:13
Napolitano: "Riforme, non si agiti lo spettro dell'autoritarismo"

Napolitano: “Riforme, non si agiti lo spettro dell’autoritarismo”

ROMA – Napolitano: “Riforme, non si agiti lo spettro dell’autoritarismo”. Durante la tradizionale cerimonia della consegna del Ventaglio di fronte dalla stampa parlamentare, il presidente della Repubblica Napolitano invita la classe politica a procedere senza remore sulla strada delle riforme indicata dal governo Renzi visto che “è un mandato del Parlamento a schiacciante maggioranza nel 2013”). In particolare, sulla riforma del Senato Napolitano ammonisce di non “agitare spettri di insidie e di macchinazioni di autoritarismo”, dato che la discussione è stata aperta e la tentazione di rinnovare diffidenze e preclusioni significherebbe perpetuare lo status quo.

Chiede a tutte le forze politiche uno sforzo di mediazione per sciogliere tutti i nodi sul tavolo. “Perché ricercare le più ampie convergenze in Parlamento su leggi di revisione costituzionale – dice – , ovviamente significa dialogare e cercare intese -anche attraverso inevitabili mediazioni tra forze schierate su opposte posizioni politiche e in competizione tra loro nell’arena elettorale”. Senza questo sforzo comune l’alternativa è il “naufragio della revisione della seconda parte della Costituzione. Un messaggio nemmeno tanto allusivo a chi, come il Movimento 5 Stelle, denuncia la “svolta autoritaria”. 

Per quanto riguarda la sua figura, invita i presenti a non avventurarsi in congetture circa la sua permanenza: “Non esercitatevi in premature e poco fondate ipotesi e previsioni. Io sono concentrato sull’oggi e ho innanzitutto ritenuto opportuno e necessario garantire la continuità ai vertici dello stato nella fase così impegnativa del semestre italiano di presidenza europea”.