Nassirya: assolti in appello i generali italiani

Pubblicato il 24 Novembre 2009 21:05 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2009 21:05

NassiryaÈ stato assolto dalla corte d’appello militare il generale dell’Esercito Bruno Stano, condannato in primo grado a due anni di reclusione per non aver adottato tutte le misure necessarie alla difesa di base Maestrale, a Nassiriya, il quartier generale dei carabinieri dove avvenne l’attentato suicida che provocò la morte, il 12 novembre 2003, di 19 italiani e di almeno 9 cittadini iracheni.

La corte d’appello ha confermato l’assoluzione, già ribadita dal gup, per il generale dell’Esercito Vincenzo Lops. Il sostituto procuratore generale aveva chiesto la condanna dei due imputati chiedendo per Stano un anno e mezzo di carcere e per Lops un anno e quattro mesi.