Naufragio Lampedusa, Giorgio Napolitano: “Presidiare le coste straniere”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2013 14:12 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2013 14:36
Naufragio Lampedusa, Giorgio Napolitano: "Necessario intervento Ue"

Giorgio Napolitano (Foto Lapresse)

ROMA – Una “strage degli innocenti” da fermare anche presidiando le coste straniere.Giorgio Napolitano definisce così il naufragio del barcone al largo di Lampedusa costato la vita a quasi cento migranti, per lo più somali ed eritrei. Il presidente della Repubblica ha quindi chiesto l’intervento dell‘Unione Europea. 

Secondo Napolitano “è indispensabile stroncare il traffico criminale di esseri umani in cooperazione con i paesi di provenienza dei flussi di emigranti e richiedenti asilo. Sono pertanto indispensabili presidi adeguati lungo le coste da cui partono questi viaggi di disperazione e di morte“.

“Siamo ormai dinanzi al succedersi di vere e proprie stragi di innocenti, sino alla più sconvolgente questa mattina a Lampedusa, che non si può girare attorno alla necessità assoluta di decisioni e azioni da parte della Comunità internazionale e in primo luogo dell’Unione Europea”, ha commentato il presidente della Repubblica.