Nichi Vendola si taglia 50mila € di stipendio. Finora prendeva 175mila l’anno

Pubblicato il 26 settembre 2012 16:20 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2012 16:35
nichi vendola

Nichi Vendola (Foto LaPresse)

BARI – Finora ha guadagnato circa 175.140 mila euro all’anno, ora Nichi Vendola annuncia che si taglierà 50mila euro dello stipendio annuale. Il presidente della Regione Puglia ha scritto una lettera al presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna, nella quale comunica di aver deciso l’ulteriore taglio come ”atto di responsabilità” dopo il taglio del 10% avvenuto un anno fa per tutti i consiglieri pugliesi.

C’è da dire comunque che il taglio di Vendola, che per ora rimane un unicum, avviene su uno stipendio che è secondo per grandezza solo a quello di Roberto Formigoni in Lombardia (14.767 euro al mese). E non solo: le cifre di cui stiamo parlando sono al netto di tasse e rimborsi. Insomma, fino a ieri Vendola era il secondo presidente di Giunta più pagato in Italia. E anche i suoi consiglieri, quelli a cui ha già ridotto lo stipendio del 10%, non se la passavano male con i loro 10.432 euro netti al mese.

Va detto anche, però, che al cospetto di questi super stipendi, la Puglia è virtuosa in quanto alle spese del Consiglio, che grava poco, rispetto alle altre Regioni, sulle tasche dei cittadini. La Puglia spende ogni anno 15,2 milioni di euro per gli organi istituzionali ed è in questo la più “parca”, dietro solo al Molise (che spende 14,1 milioni). Se si guarda poi alla spesa pro capite che i cittadini sborsano per mantenere il Consiglio, la Puglia si attesta prima tra le più economiche con un costo pro capite di 372,7 euro ogni mille abitanti.