Nicola Gratteri: “Renzi mi voleva ministro. Devo accendere due candele a Napolitano ogni mattina”

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2020 16:18 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2020 16:18
Nicola Gratteri: "Renzi mi voleva ministro. Devo accendere due candele a Napolitano ogni mattina"

Nicola Gratteri: “Renzi mi voleva ministro. Devo accendere due candele a Napolitano ogni mattina”

ROMA   –  “Matteo Renzi mi voleva come ministro della Giustizia. Devo accendere due candele a Napolitano ogni mattina”: a raccontarlo, ospite di DiMartedì, è Nicola Gratteri. 

Il magistrato ha raccontato agli ospiti di Giovanni Floris l’aneddoto della mancata nomina a Ministro della Giustizia nel governo Renzi nel 2014: “Ho incontrato per la prima volta Matteo Renzi la sera prima che andasse da Napolitano, me lo presentò Graziano Delrio. Quella sera discutemmo due ore con di giustizia e Renzi mi disse: ‘Lei deve fare il Ministro della Giustizia, le do carta bianca’. Ho accettato. Quando ho visto che la porta non si apriva dissi ‘staranno litigando per me’. Chi mi vuole bene dice che devo accendere due candele a Napolitano ogni mattina. Chi mi vuole bene dice che devo accendere due candele a Napolitano ogni mattina”. (Fonte: DiMartedì)