Nicola Paolo Di Girolamo, rischio nuovo processo per falsa residenza a Bruxelles

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Giugno 2013 20:17 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2013 20:17
Nicola Paolo Di Girolamo, rischio nuovo processo per falsa residenza a Bruxelles

Nicola Paolo Di Girolamo, rischio nuovo processo per falsa residenza a Bruxelles

ROMA – Nuovi guai in vista per Nicola Paolo Di Girolamo, l’ex parlamentare Pdl protagonista della vicenda Fastweb-Telecom Sparkle. La Procura di Roma ha infatti chiesto il rinvio a giudizio per Di Girolamo in merito alla storia della falsa residenza a Bruxelles grazie alla quale riuscì a candidarsi al Senato per la circoscrizione estera alle politiche del 2008.

Di Girolamo ha già patteggiato una pena a cinque anni di reclusione nella vicenda della maxifrode fiscale che ha coinvolto ex dirigenti di Telecom Italia Sparkle e Fastweb.

Il gup Riccardo Amoroso entro luglio deciderà se mandare a processo l’ex senatore assieme all’imprenditore Gennaro Mokbel, a Stefano Andrini, che per questa vicenda lasciò il suo posto di amministratore delegato dell’Ama di Roma, a Gianluigi Ferretti, già segretario dell’ex ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia, e a un impiegato del Consolato italiano in Belgio Aldo Mattiussi.

Nei confronti degli imputati i pm contestano una lunga serie di reati tra cui abuso d’ufficio, attentato ai diritti politici dei cittadini, false dichiarazioni aggravate all’ufficio dello stato civile, e falso ideologico aggravato mediante induzione in errore di pubblico ufficiale e falsificazione aggravata di liste elettorali.