Nicola Piepoli: Sentenza Berlusconi e legge elettorale non interessano italiani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Agosto 2013 8:27 | Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2013 8:27
berlusconi spalle

Silvio Berlusconi

ROMA – Silvio Berlusconi condannato o assolto? Agli italiani  non interessa. Legge elettorale nuova di zecca? Agli italiani non interessa. Parere preciso espresso da uno che di opinioni e tendenze se ne intende, Nicola Piepoli, direttore dell’omonimo istituto di sondaggi. 

Piepoli, intervistato dal sito Il Sussidiario.net, spiega che a otto italiani su dieci non interessano né tecnicismi politici né vicende giudiziarie. Quello che interessa davvero, invece, è che il governo in carica sappia produrre ricchezza. Così  Piepoli sul Sussidiario:

Gli italiani non pensano alla giustizia ma soltanto a panem et circenses come gli antichi romani. La giustizia è una cosa che appartiene ad altri, è una condizione astratta. Circa la metà degli italiani pensa che il sistema della giustizia sia valido e giusto. Quanto al processo Berlusconi la maggior parte degli italiani è convinto che non sia una cosa che li riguarda e che non abbia conseguenze dirette per il Paese ma soltanto per  la persona del Cavaliere.

Stesso disinteresse per la legge elettorale. Sempre Piepoli:

Secondo i dati dell’ultimo sondaggio realizzato lunedì dall’Istituto Piepoli di fronte alla domanda se sia  più importante una maggiore ricchezza per tutti o il cambiamento della legge elettorale l’80% degli italiani hanno scelto la ricchezza. E questo dato vale per tutti gli intervistati a prescindere dal reddito.