Nicola Zingaretti rompe gli indugi: “Correrò alle primarie. Il Pd stia all’opposizione”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 marzo 2018 8:43 | Ultimo aggiornamento: 9 marzo 2018 8:43
Nicola Zingaretti rompe gli indugi: "Correrò alle primarie. Il Pd stia all'opposizione"

Nicola Zingaretti rompe gli indugi: “Correrò alle primarie. Il Pd stia all’opposizione”

ROMA – “Io ci sarò”. Nicola Zingaretti, rieletto Presidente della Regione Lazio risponde così a Francesco Merlo di Repubblica a proposito delle primarie del Pd aggiungendo, “Anche alle primarie, non escludo nulla”. Sull’intesa con M5S è netto: “Restiamo all’opposizione”. Il motivo dei 341mila voti presi in più del Pd alle politiche? “Buona amministrazione e rilancio dello spirito dell’Ulivo”. E su Renzi spiega: “Un’esperienza che non possiamo liquidare” e lo invita a spingere “verso la rigenerazione”.

Zingaretti rilancia il modello Lazio a livello nazionale. “Abbiamo fatto l’accordo con Liberi e Uguali – spiega – avevamo con noi i sindaci, le liste civiche e, soprattutto, i giovani. E’ un modello che rilancia lo spirito dell’Ulivo. Ed è il modello che vorrei proporre a livello nazionale”.

Sul futuro governo, il presidente del Lazio non ha dubbi: “Dobbiamo stare all’opposizione. Non siamo stati noi a deciderlo ma gli elettori. Chi ha vinto provi a governare. Noi dobbiamo stare all’opposizione per elaborare una proposta rigenerante che torni a offrire un orizzonte alla rabbia, la trasformi in progetto politico, in una nuova speranza”.