Sindaco del fiorentino ai ragazzi: “Attenti, nessuna Minetti vi salverà”

Pubblicato il 24 Marzo 2011 20:45 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2011 20:56

FIGLINE VALDARNO (FIRENZE) – ”Questi bei signori della sinistra non si limitano a qualche simbolo, ma a scuola approfittando della loro carica istituzionale, fanno politica”. Lo afferma il coordinatore della Lega Nord del Valdarno fiorentino Costantino Ciati, criticando il sindaco di Figline Valdarno (Firenze) Riccardo Nocentini.

Ciati spiega che il primo cittadino nei giorni scorsi, consegnando una copia della Costituzione agli studenti dell’Isis Vasari e dell’Istituto Marsilio Ficino di Figline, ha detto che ”la legge è uguale per tutti e questo vuol dire che non c’è una Nicole Minetti che passa a salvarvi in questura, ragazzi”.

Il coordinatore del Carroccio sottolinea che ”la legge è uguale per tutti solo per gli avversari. Loro possono fare e dire quello che vogliono. Questa è l’interpretazione della democrazia secondo il sindaco Nocentini”. ”Credo che la Lega – ha commentato il primo cittadino – più che un problema con la mia battuta, abbia un problema con l’Unità d’Italia e con la Costituzione”.

”Il mio – ha aggiunto – è stato un discorso sulla Costituzione, da anni come amministrazione la consegniamo ai ragazzi che diventano maggiorenni. Quest’anno l’intervento era dedicato ai 150 anni d’Italia e al valore dell’Unità italiana. Ho letto e commentato i primi tre articoli, e chiesto ai ragazzi di farmi passare una battuta ma solo per dire loro che le leggi vanno rispettate”.