Nicole Minetti contro Melania Tumini: “Eravamo amiche, mi ha pugnalata”

Pubblicato il 7 Giugno 2013 12:17 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2013 12:17
Nicole Minetti contro Melania Tumini: "Eravamo amiche, mi ha pugnalata"

Nicole Minetti al tribunale di Milano (foto Ansa)

MILANO – Nicole Minetti contro Melania Tumini, l’ex amica diventata una teste ‘chiave’ dell’accusa nei processi sul caso Ruby: ”ha fatto di tutto per colpirmi alla schiena come il peggiore dei traditori, ricoprendomi di infamie per un antico dualismo tutto suo”. Lo ha spiegato la stessa ex consigliera regionale nelle dichiarazioni spontanee in aula.

”Quanto alle cene di Arcore – ha affermato Minetti – ritengo di averle descritte sia pure con i toni esuberanti e scherzosi che ben si addicono a una conversazione tra vecchie amiche nella famosa telefonata con la Tumini, una amica d’infanzia, per me una sorella con la quale per tanto tempo ho condiviso la mia camera da letto, che pensavo di aiutare anche in quella occasione (ossia quando la invito’ per una serata nella residenza dell’ex premier, ndr) e che invece ha fatto di tutto per colpirmi alla schiena”.

Forse quello che manca in quella telefonata, ha aggiunto l’ex igienista dentale, ”e’ il clima di confidenza che si era stabilito tra alcune di noi ragazze che frequentavamo la casa del presidente”.