Delitto di Noventa Vicentina, l’autopsia: Luana massacrata di botte

Pubblicato il 9 Aprile 2010 20:25 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2010 20:25

I segni di tante, troppe percosse. Il medico legale che ha eseguito l’autopsia sul corpo di Luana Bussolotto, la ragazza di 27 anni uccisa il giorno di Pasqua dall’ex fidanzato Luca Bedore che non le perdonava di averlo lasciato per andare a vivere da sola ha riscontrato ecchimosi in varie parti del corpo, sulla testa, sulle braccia, ematomi vistosi.

I segni rilevati dal dottor Andrea Galassi testimoniano la violenza con cui Luana è stata aggredita dal giovane, che prima ha cercato di strangolarla e poi l’ha soffocata con un sacchetto di plastica.

La famiglia della ragazza, nel frattempo, ha nominato come medico legale la dottoressa Silvia Tambuscio e nominato come consulenti anche un investigatore privato, un criminologo e un biologo specializzato in genetica, che hanno avuto il permesso di analizzare la scena del crimine per sostenere la tesi dell’accusa.