Nunzia De Girolamo si dimette: “Governo non mi ha difeso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 gennaio 2014 20:34 | Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2014 20:55
Nunzia De Girolamo si dimette: "Governo non mi ha difeso"

Nunzia De Girolamo (LaPresse)

ROMA – Nunzia De Girolamo annuncia le dimissioni da ministro dopo le polemiche per lo scandalo Asl di Benevento: “Il Governo non mi ha difeso. Voglio salvaguardare la mia dignità”.

LEGGI ANCHE: Benevento, Nunzia De Girolamo nelle intercettazioni abusive dello scandalo Asl

In una nota, la deputata del Nuovo Centro Destra, afferma: “Mi dimetto da Ministro. L’ho deciso per la mia dignità: è la cosa più importante che ho e la voglio salvaguardare a qualunque costo. Ho deciso di lasciare un ministero e di lasciare un governo perché la mia dignità vale più di tutto questo ed è stata offesa da chi sa che non ho fatto nulla e avrebbe dovuto spiegare perché era suo dovere prima morale e poi politico. Non posso restare in un governo che non ha difeso la mia onorabilità”.

L’annuncio arriva il giorno dopo la notizia di un’indagine in corso della magistratura e della Guardia di Finanza sulla gestione dei fondi Comunitari da parte di Agea e del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. La Finanza di Roma che, ancora qualche giorno fa, per acquisire documenti, fatture, mandati di pagamento, verbali di gare d’appalto ha bussato alle porte del ministero dell’Agricoltura e dell’Agea, la società controllata al 51 per cento, che ha il compito di erogare proprio i fondi.

L’agenzia dove la De Girolamo ha posizionato alcuni suoi collaboratori. Il sospetto è che per anni, e fino a oggi, un’associazione a delinquere abbia lavorato di nascosto per ingannare l’Unione europea e frodare milioni di euro. Il tema sono i Pac, i contributi destinati a sostenere chi in Italia coltiva la terra e alleva bestiame.