Onu contro la legge Bavaglio, Frattini “sconcertato”: “Decide il Parlamento, e prima di criticare leggano il testo”

Pubblicato il 13 luglio 2010 14:04 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2010 15:27

Franco Frattini

Dura reazione del ministro degli esteri Franco Frattini alle critiche del rappresentante Onu Frank La Rue al ddl intercettazioni. ”Sono fortemente sconcertato e sorpreso per la posizione del rappresentante dell’Onu”  ha detto il ministro  spiegando che in ”tutti i paesi democratici il parlamento e’ sovrano e decide”.

E comunque, ha aggiunto il ministro, ”le proposte legislative prima vanno lette”. Qualche ora prima in un comunicato il relatore speciale dell’Onu sulla liberta’ di espressione, Frank La Rue aveva sollecitato il governo italiano ad ”abolire o modificare’‘ il progetto di legge sulle intercettazioni perchè ”se adottato nella sua forma attuale può minare il godimento del diritto alla libertà di espressione in Italia”.

”In tutti i paesi liberali e democratici non è consentito alla pubblica accusa dare elementi prima dello svolgimento delle indagini. I processi mediatici sono una barbarie”, ha aggiunto il ministro degli Esteri ribadendo che le ”proposte legislative” prima devono essere lette”. Il Parlamento ”sovrano” inoltre ”decide” ha poi ricordato il capo della Farnesina spiegando che non ci dovrebbero essere ”interferenze prima dell’emanazione” di una legge.