Paolo Bonaiuti è morto. Fu portavoce di Berlusconi e parlamentare. Aveva 79 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2019 16:02 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2019 20:56
Paolo Bonaiuti è morto. Fu portavoce di Berlusconi e parlamentare. Aveva 79 anni

Paolo Bonaiuti (Foto Ansa)

ROMA – E’ morto a Roma Paolo Bonaiuti, ex portavoce di Silvio Berlusconi, giornalista e parlamentare. Aveva 79 anni ed era malato da tempo. 

Fiorentino, di estrazione socialista, come amava definirsi, Bonaiuti nacque il 7 luglio 1940. Giornalista al Giorno e al Messaggero, di cui arrivò a essere vicedirettore, dal 1994 in poi divenne la figura simbolo della cosiddetta Seconda Repubblica.

Il 21 aprile 2014 abbandona Forza Italia ed aderisce al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano, infine, nel 2017, con lo scioglimento di Ncd, confluisce in Alternativa Popolare. Il ricordo più toccante e commosso di ‘Paolino’, com’era spesso chiamato affettuosamente nei palazzi della politica, quello del Presidente di Forza Italia: “E’ stato un collaboratore particolarmente prezioso e soprattutto un grande amico col quale ho condiviso un lungo percorso. Mi è mancato molto in questi ultimi anni e mi mancherà a maggior ragione ora che è scomparso prematuramente. Lascia – scrive Berlusconi – un grande vuoto in tutte le persone che gli hanno voluto bene”.

Ma è tutta la politica in modo trasversale, colleghi di partito e avversari, giornalisti e addetti stampa, a ricordarlo con affetto, in Transatlantico, appena si sparge la notizia della sua morte, in un pomeriggio d’Aula. Il primo a esprimere il suo dolore è il dem Filippo Sensi, una sorta di suo successore, in qualità di ex portavoce di Matteo Renzi e Paolo Gentiloni: “Molto addolorato per la scomparsa di Paolo Bonaiuti, è stato un gentiluomo a Palazzo Chigi”. (Fonte: Ansa)