Bossi favorevole all’arresto di Papa: “Meglio di sì”

Pubblicato il 14 Luglio 2011 20:16 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2011 21:10

ROMA – Umberto Bossi pensa che sia “meglio” autorizzare l’arresto di Alfonso Papa. Il leader della Lega lo ha detto ai cronisti che gli domandavano quale sarà la posizione del Carroccio dopo l’ennesimo rinvio in commissione di questa mattina, rinvio che aveva sollevato i dubbi sulla posizione del partito e che aveva spinto il capogruppo alla Camera Marco Reguzzoni a diffondere una nota. “In merito alla vicenda del deputato Papa, i componenti della Giunta della Lega Nord nella giornata di ieri hanno ritenuto di manifestare, in assenza degli ulteriori approfondimenti richiesti, la loro totale indisponibilità a votare contro l’arresto, motivo per cui è nata la richiesta del relatore in Giunta di rinvio. Ogni altra ricostruzione è frutto di pura fantasia”.

A mettere in dubbio l’efficacia delle parole di Reguzzoni è che in Aula il voto sarà segreto, come ogni volta in cui si deve decidere di autorizzazioni all’arresto di parlamentari. E la tradizione di Montecitorio è più favorevole alla salvezza dell’imputato che alla veridicità delle dichiarazioni leghiste.

Il Pdl vorrebbe rinviare la questione facendo concludere i lavori in Giunta senza un voto finale. La calendarizzazione del caso è stata fissata per il prossimo 20 luglio e sarà quella la sede, si spiega ancora nel centrodestra, per dire sì o no all’arresto del parlamentare berlusconiano. Secondo fonti del Pdl, la Lega sarebbe profondamente divisa al suo interno sulla questione. E il voto segreto farebbe uscire la maggioranza dall’impasse.