Un parlamentare positivo al test anti-droga, ma chi è?

Pubblicato il 13 Ottobre 2011 19:16 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2011 19:16

ROMA – Chi è il parlamentare positivo alla cocaina? Dopo l’esame del capello, con due campioni ripetuti in due diversi laboratori, su 232 parlamentari sottoposti al test anti-droga, si è scoperto che uno è risultato positivo.

Questo è quanto emerge dai risultati, pubblicati online sul sito del Dpa (Dipartimento politiche anti-droga). L’esame per l’accertamento del consumo di sostanze stupefacenti quali cocaina, eroina, amfetamine e cannabis è stato eseguito, tra gli altri, da Renato Schifani, Enrico La Loggia, Carlo Giovanardi, Sandro Bondi, Gabriella Carlucci e Paola Binetti. Tutti con esito negativo.

I 147 parlamentari che hanno dato il consenso alla pubblicazione dei risultati e del proprio nome figurano sul sito. Mancano però i nominativi di 29 politici che hanno negato il consenso, e fra questi quello dell’unico risultato positivo per la cocaina.

I risultati sono stati pubblicati fin dal febbraio 2010 e dopo le dichiarazioni rilasciate alla stampa dal senatore Radicale Marco Perduca, che si era chiesto che fine avessero fatto i test antidroga, il Dpa ha risposto: “Precisiamo che sono stati pubblicati online tutti nomi dei parlamentari che hanno eseguito il test e hanno dato formalmente il loro consenso alla divulgazione dei loro risultati”. E i dati “sono sempre rimasti online. Si prega quindi – conclude il Dpa – di prenderne visione”.

Non si sa quindi che sia il parlamentare risultato positivo alla cocaina. Va ricordato inoltre che i i parlamentari si sono sottoposti al test in maniera del tutto volontaria.